29 giugno 2017

P.S. I LIKE YOU, Kasie West

Hola bookish people! Come ve la passate in questa settimana di fine Giugno? -B ha finito gli esami e, da qui in poi, si godrà l'estate. Sta per partire per il campeggio per fare l'educatrice a tanti piccoli pampini! Mentre -G e -V si destreggiano ancora tra studio e lavoro.
In questo caldo giovedì estivo, -B vi parlerà di un libro uscito proprio oggi 29 Giugno - quindi fresco fresco - edito da Newton Compton: P.S. I like you di Kasie West.

TITOLO: P.S. I like you
AUTORE: Kasie West
CASA EDITRICE: Newton Compton
PREZZO: 9,90 euro
LETTO IN: Inglese

TRAMA: Il sogno di Lily è comporre canzoni. Scrive versi ovunque le capiti. Anche durante le lezioni che proprio non riesce a digerire, per esempio quelle di chimica. Almeno fino al giorno in cui, richiamata per la sua disattenzione, dal suo banco sparisce qualsiasi oggetto possa distrarla: tranne un foglio per prendere appunti. Ma la sua passione è più forte di tutto. E così Lily inizia ad appuntare versi sul banco, sperando che nessuno se ne accorga. Qualcuno però la scopre. Qualcuno che legge quel che lei scrive e aggiunge parole alle sue, sul banco. A ogni lezione di chimica. Tre volte a settimana. Quella che nasce tra Lily e il suo misterioso interlocutore è una vera e propria corrispondenza, che la entusiasma, le dà energia e la spinge a trasformare quelle frasi in testi di vere e proprie canzoni.

RECENSIONE:

Non è un segreto che io adori Kasie West. Scrive YA super cute, divertenti e dolcissimi. La Newton Compton questa settimana ha portato in Italia il penultimo romanzo dell’autrice: P.S. I like you. È forse il romanzo che mi è piaciuto un po’ meno degli altri ma, nonostante questo, è estremamente carino e romantico e l’ho apprezzato molto.

Ho cancellato l’ultima frase della trama fornita dalla Newton Compton perché svela chi è il corrispondente misterioso di Lily e, sinceramente, anche se non è stata una grande sorpresa è comunque una scoperta che avviene a più di metà libro. Non capisco la gente che crea le trame, sempre a spoilerare senza ritegno bah.

Comunque, Lily è una ragazza del liceo, ha una migliore amica, un sogno, una cotta e un acerrimo nemico. La nostra protagonista sogna di scrivere canzoni e, quando scopre che una delle scuole migliori di musica del paese, ha indetto un concorso che premia la migliore canzone, decide di partecipare. Il premio è di 5000 dollari e tre settimane di lezione nella scuola dei sogni di Lily. Il problema è che non è mai riuscita a finire una canzone e il peggio è che casa sua è un macello, con 3 fratelli non si riesce neanche a pensare, figuratevi comporre! In più, il professore di chimica l’ha beccata a scrivere e ora le permette di tenere sul banco un solo foglio ma quella era l’unica lezione in cui riusciva a spegnere il cervello e comporre qualcosa. Quando inizia a scrivere sul banco le prime righe della strofa di una canzone di un gruppo sconosciuto, tanto per togliersele dalla testa, non si aspetta che il giorno dopo sia completata e sicuramente non si aspetta di iniziare una corrispondenza con uno sconosciuto. Per la prima volta trova qualcuno che ama le sue stesse cose e per la prima volta non vede l’ora di arrivare alla lezione di chimica. Ma, chi sarà mai il suo misterioso corrispondente?


Lily è una ragazza alternativa, imbranata a parlare con i ragazzi ma non ha problemi a dirne quattro a Cade, l’ex fidanzato della sua migliore amica che la odia senza motivo. Vive in una casa piena di fratelli più giovani e una sorella maggiore, quindi, potrete immaginare il caos e le poche attenzioni. Nonostante questo la famiglia di Lily è bellissima, con pochi soldi ma molto amore. Ho un po’ da ridire sul personaggio della migliore amica di Lily che è un po’ una macchietta, non è perfettamente a tutto tondo e sembra un po’ di contorno. Negli altri libri ho apprezzato di più il rapporto tra le protagoniste e i loro amici. Ma ora parliamo di Cade, l’acerrimo nemico di Lily. Cade è il tipico sbruffone, un po’ bullo con il suo codazzo di oche (e ochi) starnazzanti che gli girano intorno. Almeno così è come lo vediamo attraverso gli occhi di Lily che lo odia di brutto e per un po’ non capiamo cosa ci abbia trovato (e ci trovi ancora) la sua migliore amica ma quando Cade inizia ad essere più presente nel libro iniziamo anche a vederlo sotto una luce diversa (ma per la maggior parte del tempo rimane un grande stronzo). Intorno a questi tre personaggi ne girano altri come Lucas, l’alternativa cotta di Lily che sembra il tipico ragazzo tormentato ma super cute che, dopo anni di mutismo, Lily riesce finalmente a chiedere di uscire. Poi c’è la grande famiglia di Lily, i suoi adorabili fratellini minori a cui lei non riesce mai a dire di no, sua sorella maggiore Ashley e i suoi pazzi genitori. Ah, e ovviamente c’è il corrispondente misterioso!

Tutto sommato, il libro mi è piaciuto. Non l’avevo ancora letto perché all’inizio la trama non mi ispirava un sacco, ma visto che usciva in Italia l’ho preso in mano e mi sono ricreduta. Non è il mio preferito della West ma è romantico e dolce. Senza contare che adoravo alcuni battibecchi divertenti tra Lily e Cade (altri erano suuuuper cattivi). Anche leggere i messaggi tra Lily e il suo corrispondente misterioso non è stato affatto noioso e, anche se ci si poteva immaginare chi fosse e non sono rimasta granché sorpresa, la scoperta è avvenuta sulla metà inoltrata quindi c’era anche un po’ di suspense.


APPROVED FOR: un pomeriggio primaverile tranquillo, quando si ha bisogno di dolcezza e di una lettura rilassante o una bella giornata da passare in spiaggia.


L'avete già letto? Oppure vi ispira?


2 commenti:

  1. Credo di essere nel mood giusto per leggerlo, spero di farlo presto! ^^

    RispondiElimina
  2. Ciao! <3
    Volevo dirvi che vi ho nominate ai Liebster Award 2017 (https://alittlenerdsshelf.blogspot.it/2017/07/liebster-award-2017-discover-new-blogs.html#more)!
    Spero vi faccia piacere! <3
    Un bacio! <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...