16 marzo 2016

Al centro dell'universo, Morgan Matson

Buongiorno Bookish People! Finalmente anche noi postiamo la recensione di Al centro dell'universo, ora che, grazie all'uscita in Italia, anche chi non mastica benissimo l'inglese fra noi tre ha potuto leggerlo! GRAZIE Newton Compton! In questo periodo le case editrici si stanno dando molto da fare per farci contente grin emoticon Anyway, passiamo alla recensione!!

Titolo: Al centro dell’universo Autore: Morgan Matson
Editore: Newton Compton
Pagine: 382
Prezzo Cartaceo: 12,00 €
Letto in: Inglese
In inglese: Since you’ve been gone


TRAMA


Emily ha deciso di correre qualche rischio per trascorrere l’estate più travolgente della sua vita. Prima di Sloane, Emily non andava alle feste, parlava a malapena con i ragazzi, non aveva mai fatto niente di folle. Ma Sloane, un vero e proprio “tornado sociale”, è la migliore amica che si possa avere e l’ha tirata fuori dal suo guscio. Eppure, poco prima di quella che doveva essere un’estate epica, Sloane... scompare. Lascia solo una misteriosa lista con tredici cose, alquanto bizzarre, che Emily dovrà fare. Per esempio: “Cogli le mele di notte”. Va bene, abbastanza facile. “Balla fi no all’alba”. Perché no? “Bacia uno sconosciuto”. Che cosa?! Ma senza Sloane, Emily potrà farcela? Chissà cosa succederà, con tutta un’estate davanti e l’inaspettato aiuto dell’affascinante Frank Porter...

RECENSIONE

Innanzitutto, noi abbiamo adorato questo romanzo! Ci aspettavamo la solita storiella adolescenziale leggera e romantica, adatta ai momenti di quiete e distacco dallo studio, ma siamo rimaste molto colpite dall’effettiva portata di questo romanzo!

In primis, Emily è un personaggio in cui siamo riuscite davvero ad identificarci, all’inizio è un po’ timida e introversa, vive con la consapevolezza di essere l’ombra della sua migliore amica Sloane, ma le sta bene così. Non ha bisogno di prendere iniziative o di comunicare con altre persone, sa che è compito dell’amica. Attenzione, nonostante questo, non è un’ameba completa ma, a volte, prende delle decisioni assolutamente discutibili e particolarmente stupide. Tuttavia, tutto cambia quando all’inizio di quella che doveva essere la loro estate più bella, Sloane scompare lasciandole una to-do list (seconda cosa che abbiamo adorato).
La lista in sé è stata un’idea molto tenera, siamo un po’ fetish per questo tipo di cose, e la curiosità di sapere se Emily sarebbe riuscita a portare a termine tutti i punti ci ha tenute con il fiato sospeso per quasi l’intero romanzo.
Tuttavia, la domanda ricorrente per tutto il tempo è stata: “dov’è Sloane?”. Il “mistero” della sua scomparsa, di per sé è stato ben svolto e strutturato, non prendeva troppo spazio nella narrazione ma aveva il suo giusto peso. Infatti, questo è stato il fattore scatenante di tutta la vicenda, senza di ciò, Emily non si sarebbe mai dovuta mettere in gioco.
“I was still a little amazed that this was happening. That this, the thing that had  
seemed so impossible, so terrifying, so utterly beyond me, was happening. I was having fun. And that I was the one who made it happen. "I did it," I said out loud, sendind my voice up to the stars above me, not really caring if the others heard me.”
La crescita della protagonista è palpabile in ogni momento ed è dovuta anche grazie a quelli che possono essere definiti i suoi nuovi amici: Frank Porter, il suo amico Collins e Dawn. In particolare, il continuo alternarsi di storia attuale e flashback non solo ci consente di capire quanto effettivamente Emily si metta in gioco, quanto cambi, ma ci fa conoscere anche Sloane e il rapporto speciale e bellissimo che avevano. Quello dei flashback è un espediente molto interessante, che poteva essere pesante per la narrazione ma, invece, è risultato una delle parti più utili e interessanti sia per capire i vari personaggi che per risolvere il “mistero”.
Abbiamo molto apprezzato il legame tra Emily e Frank, il bellissimo e perfetto boy next door, presidente scolastico e super fan dei Beatles, che la accompagna a correre quasi tutte le mattine. Nonostante la probabilità che si mettessero insieme fosse alta, il ragionevole dubbio deriva in particolare dal fatto che nessuno dei due ha mostrato i classici “sintomi” degli adolescenti innamorati, ma anzi, diventano talmente buoni amici che anche se non si fossero messi insieme saremmo state pienamente soddisfatte (beh, non esageriamo). Adoriamo il fatto che Frank ed Emily siano, prima di tutto, amici e questo è sicuramente, tra tutti i libri che abbiamo letto, uno dei rapporti migliori che abbiamo mai incontrato.
“Real friends are the ones you can count on no matter what. The ones who go into the forest to find you and bring you home. And real friends never have to tell you that they’re your friends.”
Con Sloane abbiamo un rapporto amore - odio. Sappiamo che Emily aveva bisogno di lei, le era completamente dipendente, ma vediamo anche che Sloane non la sfruttava, ma la reputava sua pari, se non di più. Il fatto che fosse un legame corrisposto però non ci impedisce di odiarla un po’ in certi punti. A volte, infatti, Sloane diventava quasi esagerata e, nonostante Emily avesse bisogno di parecchie spintarelle, capitava che potesse calcare la mano, cercando di farla assomigliare a lei. Probabilmente la reputiamo la classica normale ragazza socievole e bella che piace a tutti e il seme dell’invidia è sempre pronto ad attaccare quando vediamo ragazze del genere. Ciò non vuol dire, però, che a noi non piacesse… è un personaggio molto figo e vorremmo tutte avere un’amica del genere, in particolare perché non sminuisce mai Emily in alcun modo, ma tenta di farla sbocciare. È sempre lì per lei e viceversa, il loro legame è meraviglioso.
I personaggi di contorno sono tutti molto ben strutturati e, soprattutto, realistici. Dawn e Collins sono i classici animali da festa, i giovani divertenti che non si preoccupano di argomenti filosofici profondi ma sono comunque disposti ad aiutare Emily e a farle passare bei momenti. Tuttavia, non li abbiamo apprezzati moltissimo, perché quand’è arrivato il momento del bisogno se la sono filata alla velocità della luce. Anche tutta la sfilza di genitori che ci viene presentata nel libro non è delle migliori! Sia quelli di Frank, che quelli di Sloane che quelli della nostra protagonista Emily, che spesso la lasciano sola con suo fratello o comunque senza abbastanza attenzioni. Non è così plausibile, contando che il fratello ha solo 10 anni, anche se è vero che quando Emily è rientrata tardi l’hanno giustamente punita e comunque le chiedevano perché Sloane non si facesse più vedere intorno. In ogni caso avremmo preferito si comportassero più da genitori responsabili.
“She was my heart,she was half of me and nothing,certainly not a few measly hundred miles,was ever going to change that.” 
Abbiamo amato anche il finale, la “risoluzione del mistero”. Infatti, in libri del genere, dove le aspettative e le ipotesi si creano ad ogni pagina, è sempre difficile soddisfare il lettore con una spiegazione davvero esaustiva, ma l’autrice non ci ha assolutamente deluse! Forse avremmo preferito un ulteriore epilogo, magari sapere come finiscono le cose fra tutti i personaggi, ma di insaziabilmente irrisolto non c’è nulla. Il romanzo è completo così com’è e - anche se una di noi vuole sequel su sequel – tutto ciò che sarebbe in più risulterebbe superfluo.
Morgan Matson ci ha davvero sorprese, non ci aspettavamo una scrittura così bella e una trama così ben fatta, ma ci siamo davvero ricredute! Ovviamente non è proprio una poetessa, ma è riuscita a trasmettere perfettamente tutte le emozioni dei personaggi, anche di quelli di contorno, e a scrivere ogni sguardo, ogni battuta, ogni azione facendoceli immaginare come se ci trovassimo in mezzo a loro. Ha creato un romanzo realistico sia in ambientazioni che in caratterizzazione dei personaggi, senza dare spazio all’inverosimiglianza in cui spesso cadono i romanzi YA. Leggeremo sicuramente gli altri suoi libri, senza esitazioni!


E voi? L'avete letto? Vi è piaciuto? Commentateci cosa ne pensate :D

16 commenti:

  1. Ciao ragazze vi abbiamo nominate qui: http://piccolemacchiedinchiostro.blogspot.it/2016/03/festeggiamo-insieme-il-primo-anno-di.html?showComment=1458406059740#c8241980027391564427 :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie tantissime per la nomination *.*

      Elimina
  2. Uno dei miei prossimi libri da leggere **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo! Poi dicci cosa ne pensi :D

      Elimina
  3. Ciao! :) Complimenti per la recensione! Punto questo libro da quando è uscito in lingua originale e, anche se non sono ancora riuscita a metterci le mani sopra, non vedo proprio l'ora di leggerlo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Leggilo leggilo, ne vale la pena *.* Facci sapere se ti è piaciuto!!

      Elimina
  4. Che bello tre amiche, tre amanti della lettura che condividono questa passione.
    Non avevo preso in considerazione il libro, ma sapete una cosa? Avete stuzzicato la mia curiosità! Segnato :-)
    Se vi va di vincere fino a tre cartacei vi invito a passare da me e partecipare ad un semplice giochino.
    http://ilcuoreinunlibro.blogspot.it/2016/03/vecchio-amico-3-libri-senza-tempo_4.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti! Al centro dell'universo è veramente consigliatissimo! Comunque la tua iniziativa è bellissima, quindi parteciperemo sicuramente! Cogliamo l'occasione anche per dirti che adoriamo il tuo blog!

      Elimina
  5. Ciao ragazze :) benvenute in questo splendido mondo di cui da qualche mese faccio parte pure io ;) Ho appena scoperto il vostro blog ed è davvero bello.. Questo libro non l'ho ancora letto, ma devo ammettere che mi incuriosisce e poi la vostra recensione mi ha convinta ancora di più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! A noi il libro è piaciuto davvero molto, se poi lo leggerai vogliamo saperlo! :D

      Elimina
  6. Ciao :)
    Ho appena scoperto il blog, vi seguo molto volentieri!!
    Questo libro l'ho adocchiato sul sito della CE in vista della pubblicazione italiana, dalla trama non mi convinceva al 100% ma dopo questa recensione sono un pò più curiosa.
    Buon fine settimana e buone letture !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta *.*
      A noi il libro è piaciuto molto (non si direbbe?), se volessi dargli una possibilità non te ne pentiresti! :D

      Elimina
  7. finito ieri!! stupendo! grazie per il consiglio, mi è proprio piaciuto!!!
    <3
    S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te!! Siamo felicissime che ti sia piaciuto *__*

      Elimina
  8. Questo libro è fermo sul mio kindle dall'uscita, e mi ero quasi scordata della sua esistenza! Bella recensione, devo al più presto recuperarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille! :D Te lo consigliamo vivamente *^*

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...